Search
× Search
lunedì 22 luglio 2019

Magazine

Good News, curiosità e paradossi su società, viaggi, arte e comunicazione

A.R.I.A., obiettivi comuni e gioco di squadra. I ristoratori liguri si prestano a raggiungere Roma per fare valere i propri diritti.
Communiqué

A.R.I.A., obiettivi comuni e gioco di squadra. I ristoratori liguri si prestano a raggiungere Roma per fare valere i propri diritti.

A.R.I.A. nazionale ( artigiani, ristoratori, italiani, artisti) -associazione nata da una costola di Confartigianato Genova -intende richiedere con urgenza un tavolo di lavoro al Ministro Bray - ed auspica la medesima attenzione da parte dei media nazionali, invitandoli a verificare i loro concetti, più che gli ingredienti che impazzano in ogni canale televisivo

I Ristoratori Artigiani di ARIA, l'associazione nazionale che li raccoglie, chiederà con urgenza un tavolo di lavoro al ministro del Turismo Massimo Bray. L'associazione, nata da una costola di Confartigianato Genova, esporrà al ministro, che nei giorni scorsi ha manifestato un'importante apertura nei confronti dei ristoratori italiani, le ragioni che hanno portato alla nascita di ARIA.

 Gli artefici principali di questa operazione sono stati il presidente provinciale di Confartigianato, Felice Negri, e Rocco Costanzo, chef siciliano trapiantato in Liguria, portavoce di un drappello di ristoratori. Sono ristoratori che non si riconoscono nell'Ascom: "I ristoratori non sono commercianti - spiega Rocco Costanzo - ma artigiani e come tali devono avere un proprio sindacato che lio riconosca come tali".
 
Entro i prossimi mesi ARIA avrà un centinaio di iscritti in Liguria, mentre sono già stati presi i primi  contatti con le altre realtà regionali. Si tratta dunque di un cambio di impostazione epocale rivolto a ribadire e a distinguere la somministrazione dalla realizzazione di piatti partendo dalla materia prima. Per questo i ristoratori associati reclamano lo status di "atigiani" nel quale si identificano appieno.

Dunque come ha confermato Negri, nessuna contrapposizione con le altre associazioni, ma un forte spirito di collaborazione, con la possibilità di poter diventare interfaccia d'elezione con le istituzioni deputate a regolamentare un tema così complesso.

Info:  info@communique.it

Ufficio Stampa:  press@communique.it

Visualizza articolo

Previous Article Ufficialmente conclusa trattativa Amtek Tekfor
Next Article CIPRO, IL MITO NEL BICCHIERE
Print
2520 Vota questo articolo:
4.0
Termini di UtilizzoPrivacyCopyright 2019 by Communiqué snc - P.Iva 10109770015