Search
× Search
sabato 16 novembre 2019

Magazine

Good News, curiosità e paradossi su società, viaggi, arte e comunicazione

Ufficialmente conclusa trattativa Amtek Tekfor
Communiqué
/ Categorie: attualità, economia, news

Ufficialmente conclusa trattativa Amtek Tekfor

A seguito dell'annuncio del 10 marzo 2013 nel quale il Gruppo Amtek firmava un accordo preliminare per l'acquisizione del Gruppo Neumayer-Tekfor, in data 31/5 us. si è giunti finalmente al closing della transazione.

A seguito dell'annuncio del 10 marzo 2013 nel quale il Gruppo Amtek firmava un accordo preliminare per l'acquisizione del Gruppo Neumayer-Tekfor, in data 31/5 us. si è giunti finalmente al closing della transazione. Tutti gli asset e le aziende del gruppo Neumayer Tekfor fanno a oggi parte del gruppo Amtek, divenendo Amtek Tekfor. Amtek Tekfor è parte di Amtek Auto Group of India, e comprende tutte le entità che facevano parte del gruppo Neumayer-Tekfor.
"L’unione dei gruppi Amtek e Tekfor genera un fatturato di oltre 2 miliardi di dollari, con 53 strutture produttive di livello mondiale presenti in tutta l'India (39), l’Europa (9), la Russia (1) e nelle Americhe (4), il che fa di noi un gruppo realmente internazionale" ha commentato Arvind Dham, presidente del gruppo Amtek.
Amtek Auto Group of India (che comprende Amtek Tekfor, Amtek Auto, Amtek India e Ahmednagar Forgings) è uno dei più importanti produttori integrati di componenti in India. Con una piattaforma infrastrutturale e tecnologica sviluppata in oltre 25 anni, il Gruppo è molto ben posizionato nel Mercato Globale di componentistica Auto e Non-Auto.

Amtek è fortemente impegnata a espandere e sviluppare le linee di prodotto Tekfor all'interno del Gruppo. Il Management è focalizzato sull'opportunità di alimentare legami più forti con i clienti, continuando a fornire loro i prodotti richiesti con eccellenza ingegneristica e reciproca soddisfazione. Nel periodo trascorso tra l'annuncio dell'acquisizione e la sua formalizzazione sono stati creati gruppi di lavoro allo scopo di preparare tutto quanto necessario al "day 1" e per sviluppare un piano di integrazione tra Amtek e Tekfor della durata di 90 giorni, che vedrà personalmente coinvolti Arvind Dham, presidente del Gruppo, John Flintham, AD Senior Amtek Auto Limited e Kunal Sabharwal, CEO di Amtek Tekfor.
La priorità rimane quella di consolidare e sviluppare le quote di mercato di Amtek Tekfor con gli attuali partner e con nuove acquisizioni commerciali.

"Il nostro obiettivo sarà quello di aumentare il fatturato e la redditività delle strutture esistenti e di rendere le nostre operazioni più redditizie. Questi sono tempi difficili e dobbiamo migliorare l'efficienza se vogliamo competere e superare con successo le sfide che incontreremo sul nostro cammino" ha continuato Dham.

"A tal fine  sono state apportate alcune modifiche al gruppo e alle strutture afferenti. Abbiamo intenzione di potenziare il team dirigenziale a livello nazionale che sarà responsabile per il rendimento dei loro siti e questo porterà ad avere una struttura più snella con un maggiore e più rapido potere decisionale. Abbiamo bisogno di sviluppare il nostro lavoro di squadra e di potenziare i canali di comunicazione per operare in trasparenza e rendere l’ambiente di lavoro migliore per tutti noi. Lavoreremo tutti per obiettivi prefissati e ne verificheremo regolarmente il raggiungimento. Faremo tutto il possibile non solo per raggiungere questi obiettivi, ma per superarli."

"I miei colloqui con i nostri business partner sono stati molto positivi e ho avuto la reale sensazione che essi sono entusiasti come lo sono io dell'integrazione dei due gruppi. Un tema ricorrente che ho sentito in questi colloqui è stato quello di concentrarci sui nostri veri punti di forza, al fine di superare i nostri obiettivi" .

"Porteremo questo nuovo gruppo a risultati che non abbiamo ancora nemmeno immaginato e saremo d’ora innanzi 'guidati dall’eccellenza'."


Smentita

A seguito delle dichiarazioni dell'ALP apparse sull'Eco del Chisone che accusa la Direzione del Personale di espressioni ingiuriose nei confronti dei lavoratori del reparto Fucine di Villar Perosa, si smentisce categoricamente che le affermazioni riportate corrispondano al vero sia nella forma che nel contenuto. E' stato invece detto che i lavoratori dello Stabilimento di Villar Perosa valgono esattamente quanto quelli di Avigliana per disponibilità e motivazione, aggiungendo il forte rincrescimento nel dover procedere al trasferimento di alcuni ex-addetti Hatebur da Avigliana a Villar Perosa per sopperire alle inefficienze del reparto Fucine.


Accordo alle Fucine

È stato firmato ieri in Unione Industriali l'accordo tra le parti che prevede il passaggio a 20 turni per le Fucine di Villar Perosa. "L'azienda in questi due incontri di inteso confronto è riuscita a definire con la Rsu e le Organizzazioni Sindacali un modello d'orario che salvaguardi la possibilità di restare in famiglia la domenica pomeriggio (il turno comprensibilmente meno gettonato dai lavoratori) con la necessità di stare al passo con gli ordinativi dei clienti", ha commentato Zanobini. "Mi spiace solo che da questa intesa, inizialmente unitaria, alla fine l'Alp si sia inspiegabilmente sfilato. A parte questo, grazie all'intesa coi sindacati aperti al dialogo e firmatari di contratto nazionale, Uilm, Fali, Fim e Fiom siamo riusciti a firmare un accordo che incentivi la produttività dell'azienda e dunque che possa beneficiare dell'imposta agevolata del 10%".


Previous Article “Il successo sui social network? Dipende dal valore dei contenuti"
Next Article A.R.I.A., obiettivi comuni e gioco di squadra. I ristoratori liguri si prestano a raggiungere Roma per fare valere i propri diritti.
Print
4454 Vota questo articolo:
3.5
Termini di UtilizzoPrivacyCopyright 2019 by Communiqué snc - P.Iva 10109770015